Sistema di biocontenimento per ambulanze Billy-CAB Stem

L’emergenza sanitaria mondiale causata dal SARS-CoV-2 ha rivelato l’urgenza di attrezzature, dispositivi e risorse specifici per il contenimento del contagio.
Un tema particolarmente sensibile è quello del trasporto sanitario di pazienti contagiosi che può mettere a rischio direttamente la sicurezza degli operatori e del personale medico e indirettamente quella della popolazione.
Le procedure di sicurezza messe in atto con grande sforzo dagli operatori del settore durante il trasporto di pazienti contagiosi, fino ad oggi sono state rigorose. L’utilizzo di moduli per il biocontenimento può aumentare gli standard qualitativi, riducendo ulteriormente il rischio e lo stress degli operatori, con un conseguente trattamento più sereno anche per il paziente. Ma quali sono le soluzioni offerte dal mercato?

Le barelle di biocontenimento


Attualmente, i principali sistemi sono integrati alla barella, e si distinguono in rigidi e morbidi. Questi presidi ad alta sicurezza, pur avendo il vantaggio della versatilità di utilizzo in diversi contesti, hanno però il limite principale di non essere adattabili a tutte le tipologie di barella. Spesso lo spazio vitale degli involucri plastici di biocontenimento è ridotto e il paziente è vincolato alla posizione sdraiata. Inoltre, prevedono procedure lunghe e laboriose, che espongono gli operatori ad un maggior rischio di contagio durante la movimentazione del paziente.

Cos’è e come funziona il biocontenimento per ambulanze Billy-CAB


La situazione attuale, nel suo perdurare, richiede soluzioni innovative anche per il trasporto in ambulanza, con l’obiettivo di facilitare il lavoro degli operatori, consentire un approccio tranquillizzante verso i pazienti e garantire altissimi standard di sicurezza. Stem Technology, che da oltre trentaquattro anni realizza sistemi avanzati per il trasporto sanitario, si è posta questo obiettivo.

Dopo lo studio dei dispositivi presenti sul mercato e l’analisi delle loro caratteristiche e dei loro limiti, Stem ha ideato una soluzione unica nel suo genere: Billy-CAB, un innovativo sistema di biocontenimento per il trasporto in ambulanza. Billy-CAB è costituito da una struttura rigida in materiale plastico altamente resistente ed è ancorato direttamente al supporto barella, senza che sia prevista alcuna modifica ai sistemi di bloccaggio della barella e alle cinghie di sicurezza.

Billy-CAB può essere utilizzato con tutte le tipologie di barella, permettendo inoltre di mantenere invariate le procedure degli operatori per il caricamento e scaricamento dall’ambulanza. Rispetto a altri dispositivi di biocontenimento, Billy-CAB è solidamente ancorato al veicolo; questo fa sì che la barella, dopo essere entrata in ambienti potenzialmente infetti, venga immediatamente isolata all’interno del vano sanitario.

Inoltre, l’involucro trasparente permette un contatto visivo costante con il paziente, riducendo il rischio di stati d’ansia che incidono negativamente sulle condizioni cliniche del soggetto trasportato. Gli otto oblò disposti lateralmente assicurano l’accesso alla camera tramite guanti mono-paziente, nonché di collegare i dispositivi medici e raccogliere i rifiuti infetti.

Caratteristiche tecniche di Billy-CAB


A livello tecnico, Billy-CAB presenta una camera a pressione negativa, costantemente monitorata e calibrata mediante un sensore di pressione differenziale, e mantenuta da un sistema di ventilazione alimentato da uno slot di due batterie ridondanti ed intercambiabili, che garantiscono un’autonomia superiore alle dodici ore.
Durante il trasporto l’aria reimmessa in ambulanza viene purificata da un filtro HEPA con efficienza di filtrazione del 99,995%, assicurando la massima protezione degli operatori dall’esposizione ad agenti infettivi.
È previsto anche un monitoraggio continuo della temperatura al fine di preservare un microclima ottimale per il paziente.

Una peculiarità del modulo di biocontenimento Billy-CAB è la possibilità, grazie alla sua conformazione a guscio, di caricare e trasportare il paziente in posizione semi-seduta, agevolando l’attività respiratoria del trasportato, spesso compromessa dall’infezione da SARS-CoV-2.
L’attenzione che da sempre Stem Technology riserva alle normative è rintracciabile anche nel dispositivo Billy-CAB, certificabile 10g in ottemperanza alla normativa europea EN1789.

I progetti come Billy-CAB rappresentano un contributo fondamentale alla prevenzione e alla gestione di una minaccia sanitaria globale, come la pandemia di COVID-19, ma anche una risorsa preziosa per qualsiasi scenario patologico relativo a infezioni trasmissibili per via aerea, come tubercolosi e meningite.

Per approfondire: https://www.stem.it/prodotti/billy-cab/